ARTICOLO

Decreto Sostegni: cosa prevede su Cassa integrazione e licenziamenti
Di Redazione

Scritto da Redazione

La società cooperativa è nata nel dicembre 2016 sin dalla nascita l’attività prevalente e’ stata quella di offrire servizi alle piccole e medie imprese.

Marzo 21, 2021

Le nuove misure di proroga della Cassa integrazione COVID, blocco licenziamenti selettivo, NASPI contenute nel decreto Sostegni definitivamente approvato dal Governo

Il Governo ha  approvato  definitivamente ieri  il Decreto Legge “Sostegni”  con misure  per complessivi 32 miliardi di euro,  in materia di sostegno agli operatori economici e alle famiglie per l’ emegenza pandemica da COVID 19.   In particolare,  in materia di ammortizzatori sociali  e contrasto alla povertà  sono previsti:

  • la proroga del blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno 2021;
  • la proroga della Cassa integrazione guadagni
  • il rifinanziamento, per 400 milioni di euro, del Fondo sociale per occupazione e formazione;
  • una indennità per i lavoratori stagionali e a tempo determinato, atipici e  lavoratori sportivi;
  • il rifinanziamento del fondo per il Reddito di Cittadinanza,  per rispondere all’aumento delle domande;
  • il rinnovo  per tre mesi  del Reddito di emergenza  con ampliamento della platea
  • l’incremento  del Fondo straordinario per il sostegno degli enti del terzo settore;
  • la proroga degli interventi per i lavoratori in condizioni di fragilità.

Vediamo piu in dettaglio le misure relative alla cassa integrazione  per i lavoratori dipendenti e al blocco dei licenziamenti .

L’art 6 del decreto prevede innanzitutto un forte rafforzamento degli stanziamenti finanziari per le coperture della Cassa integrazione  di circa 5 miliardi per il 2021 mentre all’art. 7 si specifica  che:

  1. per la CIGO COVID sono garantite ulteriori 13 settimane da utilizzare tra il 1 aprile e il 30 giugno 2021, senza contributo addizionale . Dal 1 giugno  si torna all’utilizzo degli ammortizzatori rodinari con addizionale  ma con contatore delle ore azzerato
  2. per la CIG  in deroga, ASO  e FIS   destinati a piccole imprese artigianato terziario  sono finanziate ulteriori 28 settimane da utilizzare dal 1 aprile al 31 dicembre 2021
  3. la CISOA per il settore agricolo puo contare su altri 120 giorni sempre utilizzabili dal 1 aprile al 31 dicembre 2021

Da segnalare la prima di una serie di semplificazioni amministrative volute dal Minsitro Orlando , per cui tutte le domande sono accentrate in un unico sistema UNIEMENS CIG con il quale   le aziende traspetteranno sia i  dati necessari al calcolo dei trattamenti di cassa integrazione  che ai pagamenti  senza bisogno di inviare il modello sr141.

In sintesi:

TIPOLOGIA DURATA PERIODO DI FRUIZIONE
Cassa ordinaria causale COVID 13 settimane da 1.4 al  30.6.2021
Cassa in deroga  /FIS-ASO COVID 28 settimane dal 1.4. al 31.12.2021
CISOA 120 giorni dal 1.4. al 31.12.2021

BLOCCO LICENZIAMENTI

Il divieto di licenziamento individuale e collettivo per motivi economici  è prorogato fino al 30 giugno, per tutti.  Da quella data  prosegue solo per le imprese che utilizzano cig in deroga e CISOA ovvero piccole imprese  terziario e settore agricolo. Si confermano tre possibilità di derogare al divieto  che sono:

  1. per cessazione definitiva dell’attività
  2. per fallimento
  3. per accordo sindacale  con incentivi all’esodo volontario

NASPI 

All’art. 10 iI decreto prevede che i trattamenti di disoccupazione siano  concessi a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto e fino al 31 12 2021  senza l’applicazione del requisito delle 30 giornate lavorative effettive  nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

 

 

 

Potrebbe interessarti…