ARTICOLO

Bombe russe sui sobborghi di Kiev. Usa: Mosca viola principi di sicurezza nucleare
Di Redazione

Scritto da Redazione

La società cooperativa è nata nel dicembre 2016 sin dalla nascita l’attività prevalente e’ stata quella di offrire servizi alle piccole e medie imprese.

12 Marzo 2022

Secondo fonti del Pentagono il fronte dell’avanzata russa che si muove da Est intorno a Sumy è a circa 15 chilometri da Kiev. Vladimir Potanin, presidente del colosso dei metalli Norilsk Nickel, avrebbe messo in guardia il Cremlino contro la confisca dei beni delle società fuggite dopo l’invasione dell’Ucraina. Oltre 2,3 milioni le persone fuggite dal Paese

Organizzato per oggi corridoio umanitario a Sumy

Un corridoio umanitario è stato concordato per oggi per la città di Sumy (270mila abitanti), nel nord-est del Paese. Lo riferisce il capo dell’Amministrazione regionale militare cittadina, Dmitry Zhyvytsky, in un post su Telegram, secondo quanto riporta la Bbc. Secondo Zhyvytsky, le operazioni di evacuazione sono state programmate dalle 9 ora locale (le 8 in Italia) con veicoli in partenza da 6 aree nella regione. Tutti i convogli sono diretti alla città di Poltova, nel centro del Paese, e dovrebbero arrivare tra le 13 e le 14 ora locale.

Mosca: sanzioni potrebbero causare rientro stazione spaziale

il direttore generale di Roscosmos (l’Agenzia spaziale russa) Dmitry Rogozin, ha inviato un appello scritto ai partner del progetto della Stazione spaziale internazionale (Iss) affinché eliminino le sanzioni nei confronti della società statale russa. Il capo di Roscosmos ha ricordato che i segmenti russo e americano della Iss sono interconnessi. Il segmento russo è controllato dal Mission control center vicino a Mosca, attualmente sotto sanzioni, ed è proprio questo che assicura il mantenimento dell’orbita della stazione e la duplicazione dei sistemi di supporto vitale del segmento statunitense. Il rischio quindi è quello di un ammaraggio o di un atterraggio della navicella sul suolo terrestre.

Usa: Mosca viola principi di sicurezza nucleare

Gli Stati Uniti – afferma il ministro dell’Energia americano, Jennifer Granholm – restano “preoccupati dalle sconsiderate azioni della Russia e dalle violazioni dei principi di sicurezza nucleare” sottolineando che il fatto che Mosca stia violando i principi di sicurezza “è inaccettabile e gli attacchi che mettono a rischio la sicurezza in Ucraina e al di là devono fermarsi”.

Nella notte bombardamenti nei sobborghi di Kiev

Potenti bombardamenti si sono registrati nella notte nei sobborghi di Kiev, dove lungamente hanno suonato le sirene che hanno anche squarciato la notte a Leopoli, Cherasky, Charkiv e in altre città. L’avvicinamento delle forze russe alla capitale dell’Ucraina è testimoniato anche da alcune immagini satellitari che hanno mostrato perfino l’uso di artiglieria pesante. Le autorità ucraine accusano la Russia di raid a Mykolaiv, dove sono stati danneggiati un ospedale per la cura di malati oncologici e alcuni edifici residenziali, anche se nessuno tra le centinaia di pazienti presenti nel nosocomio è rimasto ucciso nell’attacco.

Chernobyl, iniziata la riparazione delle linee elettriche

I tecnici ucraini hanno iniziato a riparare le linee elettriche danneggiate nella centrale dismessa di Chernobyl nel tentativo di ripristinare le forniture di energia. Lo ha annunciato l’Agenzia nucleare delle Nazioni Unite (Aiea).
Mercoledì, le autorità ucraine avevano avvertito che Chernobyl, il sito del disastro nucleare del 1986, era stato scollegato dalla rete elettrica, con i generatori di emergenza che forniscono energia di riserva.
L’Ente nucleare ucraino ha detto che i tecnici hanno riparato una sezione delle linee, ma sembra che ci siano ancora danni in altri luoghi. I tentativi di riparazione continueranno nonostante «la difficile situazione» all’esterno dell’impianto, che è stato preso dalle forze russe all’inizio dell’invasione.

Mosca fornirà a Minsk equipaggiamento militare moderno

Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko hanno deciso nel corso dell’incontro a Mosca la fornitura a Minsk di modelli moderni di equipaggiamento militare. Lo ha riferito la portavoce del presidente bielorusso Natalya Eismont, citata da Ria Novosti. Eismont ha osservato che, prima di tutto, Putin e Lukashenko hanno discusso in dettaglio “la situazione nel mondo, nella regione”, compresa l’operazione in Ucraina e i negoziati bilaterali tra Mosca e Kiev.

Il governo ucraino oggi aveva avvertito di un imminente coinvolgimento di truppe bielorusse in Ucraina a fianco dei russi.

Potrebbe interessarti…

BUONE VACANZE

BUONE VACANZE

LA SOCIETA COOPERATIVA SANTAMARINELLA RESTERA ' CHIUSA  DAL 15 AGOSTO AL 22 AGOSTO RESTERANNO  APERTI I SERVIZI...